La gara di sfoglini e sfogline si fa in quattro per solidarietà: domenica 3 settembre una intera giornata all’insegna della sfoglia nel cortile del Castello Estense.

La quarta edizione della “Gara di Sfoglini e Sfogline della solidarietà” a sostegno della Fondazione ADO è stata presentato oggi nella Sala dell’Arengo del Comune di Ferrara con l’annuncio di una sorpresa: la presenza domenica 3 settembre di Igles Corelli Maestro indiscusso della ristorazione italiana, 5 stelle Michelin, volto noto di Gambero Rosso Channel col programma “Il gusto di Igles” dal 2018 coordinatore del comitato scientifico di Gambero Rosso Academy nel segno della “Cucina Circolare”.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore al turismo Matteo Fornasini, il Presidente della Provincia Michele Padovani, la consigliera della Fondazione Ado Sabina Mirabella, la direttrice Didattica e fondatrice dell’Accademia della sfoglia Rina Poletti, Paola Lazzari dell’associazione Sfogline di Bologna e provincia, la presidente dell’associazione culturale Le Mariette di Casa Artusi Verdiana Gordini, il presidente del Centro La Scuola aps Maurizio Passerini, il presentatore dell’evento e Ceo di Stileventi Group srl Roberto Ferrari e il dirigente scolastico dell’istituto “Orio Vergani” Massimiliano Urbinati.

Nel corso della presentazione, l’assessore al turismo Matteo Fornasini ha dichiarato:“ringrazio il Presidente della Provincia Padovani per la disponibilità del Castello Estense concessa per ospitare questa importante iniziativa, come tutte le istituzioni pubbliche e le realtà associative private che concorrono alla quarta edizione di una manifestazione capace di coniugare solidarietà e valorizzazione dei frutti del territorio.

Personalmente sono molto legato alla Gara delle Sfogline perché era un obiettivo sin dalla prima edizione quello di poter approdare alla sua location nel cortile del Castello perché luogo simbolo dove si può mettere meglio in vetrina la trasformazione delle produzioni agricole e alimentari del ferrarese con la loro valorizzazione a fini turistici in luoghi, appunto, simbolo.

Questo perché come Comune puntiamo molto su una politica di valorizzazione culturale, storica, economica, turistica delle ben diciotto IGP e DOP  che caratterizzano -con il numero più alto in assoluto- la provincia di Ferrara sulle quarantaquattro eccellenze agro-alimentari riconosciute in regione Emilia-Romagna”.

Sulla scia del successo delle precedenti edizioni, la manifestazione benefica torna nel monumento simbolo della città estense e cresce sempre di più, trasformando la sfida al mattarello in una intera giornata all’insegna della sfoglia.

Alla conferma degli eventi ormai collaudati e apprezzati (gara, area bimbi, show cooking…) si aggiunge infatti un corso di sfoglia per attrarre chi ancora non ha le ‘mani in pasta’.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Ferrara e della Regione Emilia-Romagna, ed è realizzata grazie alla fondamentale collaborazione dell’Accademia della Sfoglia, dell’Associazione Sfogline di Bologna e provincia, della Pro Loco di Massa Lombarda, delle Mariette di Forlimpopoli, dell’APS La Scuola e dell’Istituto Vergani Navarra.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

– ore 10.30: corso di sfoglia a cura dell’Accademia della sfoglia
Novità di questa edizione, il corso di sfoglia è rivolto a tutti gli aspiranti sfoglini e sfogline. Una lezione divertente e intensiva per imparare l’arte della sfoglia ‘tirata al mattarello’, dalle sapienti mani dei maestri in questo settore.
Ad ogni partecipante verrà dato l’occorrente per l’impasto (grembiule, farina, uova, tagliere), mentre il mattarello è da portare da casa.
Offerta minima 20 €, prenotazione obbligatoria.

– ore 16: al via la 4° Gara di sfoglini e sfogline della solidarietà
L’evento clou della manifestazione è la sfida all’ultima sfoglia, aperta a tutti e adatta a tutte le età. È possibile concorrere in quattro categorie: esperti, amatori, nonno/nipote, e team building.
Confermata la sfida più attesa tra esperti e amatori. Durante la gara i partecipanti verranno divisi in 2 gruppi: categoria esperti (che dovrà impastare e tirare 6 uova) e categoria amatori (che dovrà impastare e tirare 3 uova). Entrambe le categorie dovranno impastare e tirare in tempo reale la sfoglia (tempo a disposizione 60 minuti – l’impasto dovrà riposare almeno 15 minuti).
Grande ritorno anche per la simpatica sfida nonni-nipoti: in questo caso nonni e nipoti faranno coppia per realizzare la migliore sfoglia.

La novità di quest’anno è una nuova categoria in gara: si tratta della categoria ‘Team Building’ ed è aperta a gruppi di ogni natura (famiglia, amici, colleghi), chiamati a collaborare per la realizzazione della sfoglia migliore.

– ore 16: Area Bimbi: impara a fare la sfoglia
In concomitanza alla gara, verrà allestita un’Area Bimbi per imparare a fare la sfoglia fin da piccoli. Ad ogni bimbo verrà dato il ‘kit dello sfoglino’, che poi porterà a casa, comprensivo di: grembiule, mattarello e occorrente per realizzare l’impasto.
Offerta minima 15 €, prenotazione obbligatoria.

ore 17: show cooking con degustazione
Con la sfoglia realizzata, gli studenti dell’Istituto Alberghiero Vergani Navarra realizzeranno uno show cooking con degustazione a offerta libera.

Al termine della gara si procederà con la proclamazione e premiazione: verranno premiati i primi 3 classificati per ogni categoria. A tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

OSPITI E GIUDICI D’ONORE

Tra gli ospiti e giudici d’onore chiamati a giudicare la sfoglia seguendo alcuni criteri di valutazione (regolarità della sfoglia e spessore) figurano: Matteo Fornasini, assessore al Commercio e Turismo del Comune di Ferrara; Accademia della Sfoglia; Associazione Sfogline di Bologna e provincia; Pro Loco di Massa Lombarda; Mariette di Forlimpopoli e Aps La scuola.

A grande sorpresa, alla gara sarà presente lo chef Igles Corelli in qualità di giudice. Maestro indiscusso della ristorazione italiana e volto noto di Gambero Rosso Channel con il suo programma “Il gusto di Igles”, dal 2018 è il Coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy.

Una storia di successo iniziata proprio nel territorio ferrarese: Igles Corelli arriva alla ribalta nazionale e internazionale tra gli anni Ottanta e Novanta, come chef dell’ormai mitico ristorante Il Trigabolo di Argenta. Nei quattordici anni a capo della brigata di cucina, che ha poi prodotto molti chef di successo, raccoglie numerosi riconoscimenti, oltre all’assegnazione di due stelle dalla Guida Michelin, collocando il Trigabolo tra i primi ristoranti d’Italia del periodo e contribuendo all’avanzamento della cucina italiana con piatti considerati oggi storici. Nel 1996 Igles si sposta di pochi chilometri aprendo il proprio ristorante, La Locanda della Tamerice, immersa nelle valli di Ostellato. Nei successivi quattordici anni riceve nuovamente una stella Michelin e consolida la sua posizione di Maestro della Cucina Italiana, che oggi torna in città come giudice di questa bella gara di solidarietà.

Ad allietare l’evento, presentato da Roberto Ferrari, sarà presente anche il Coro delle Mondine di Porporana.

COME PARTECIPARE
L’iscrizione prevede un’offerta di 20 euro. Compresi nella quota: grembiule, cuffietta, uova e farina. I partecipanti dovranno presentarsi muniti del proprio mattarello. L’ingresso al pubblico è libero e gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni e iscrizioni contattare l’Ufficio Iniziative ADO al numero 0532 977531 – 331 1361895 o all’indirizzo email ufficio.iniziative@adohtf.it

ORGANIZZATORI
L’evento benefico è organizzato per raccogliere fondi a favore della FONDAZIONE ADO, un’organizzazione senza scopo di lucro che ha, come obiettivo primario, quello di fornire gratuitamente cure palliative a pazienti con neoplasie in fase avanzata o con malattie croniche gravemente invalidanti, sia al domicilio che all’interno degli hospice di Ferrara, Codigoro.

L’ACCADEMIA DELLA SFOGLIA nasce dall’Associazione Miss…ione Matterello. Associazione formata da Maestri Sfoglini presieduta da Rina Poletti maestra di sfoglia, docente di Alma, la scuola internazionale di cucina. È l’unica accademia itinerante. Lo spirto è la conservazione del patrimonio storico dell’arte del mattarello tipico della nostra regione Emilia Romagna.

ASSOCIAZIONE SFOGLINE DI BOLOGNA E PROVINCIA nasce per divulgare e tutelare la passione per un’arte antica: l’arte del mattarello. Ogni azienda iscritta all’Associazione si dedica con cura e competenza alla produzione di pasta fresca di qualità coniugando questa tradizione alle esigenze dei nostri tempi: la ricerca, lo studio, la formazione e il perfezionamento dei processi di lavorazione.

PRO LOCO DI MASSA LOMBARDA: Da 35° anni promotrice della famosa Sagra delle Sfogline, creata per esaltare il lavoro della sfoglina, valorizzando una tradizione che oggi rischia di perdersi.

ASSOCIAZIONE DELLE MARIETTE DI FORLIMPOPOLI: L’Associazione delle Mariette si è costituita nel 2007, in onore di Marietta Sabatini, governante della casa fiorentina di Pellegrino Artusi. Lo scopo principale dell’Associazione è valorizzare la cucina di casa e la gastronomia popolare attraverso la ricerca, la comunicazione e la formazione, con una speciale attenzione riservata alla cucina emiliano-romagnola. L’Associazione delle Mariette, che conta oltre 150 associati, svolge un ruolo fondamentale nella Scuola di Cucina di Casa Artusi, collaborando alla realizzazione dei corsi pratici dedicati alla sfoglia e alla piadina.

LA SCUOLA APS: Il Centro di Promozione Sociale LA SCUOLA nasce per libera iniziativa dei volontari il 14/12/2002 con l’intento di offrire occasioni di aggregazione sociale, utili a creare un vero e proprio spirito comunitario trai i soci. Da tredici anni sono promotori di “Corsi di sfoglia stesa al mattarello” condotti dalla Maestra Elisabetta Martelli e da Flavio Bergonzoni. Con più

di 50 corsi e la partecipazione di più di 600 aspiranti sfoglini si conferma un punto di riferimento per la rivalutazione e la riscoperta di questa antica arte.
La Scuola APS è associata all’ANCeSCAO ed è iscritta come Associazione al RUNTS.

ROBERTO FERRARI: Organizzatore di eventi, keynote speaker e conduttore. Utilizza le neuroscienze e l’arte del prestigio per comunicare attraverso eventi e livestreaming, team building e formazione, produzioni audiovisive e format tv.

CORO DELLE MONDINE DI PORPORANA: Nasce nel Giugno 2005, da un’idea di Ornella che, ascoltando i racconti ed i canti di Anna e Loredana, ex mondine, ha pensato che non potesse andare perduto il patrimonio di tradizioni di cui loro erano portatrici.
Il coro ha raccolto nel tempo altre donne unite dalla passione per i canti popolari, dalla ricerca di canti autentici sia provenienti dalla memoria di altre mondine o da altri cori, sia da un’accurata ricerca storica.
Nel 2015 il coro si è costituito in Associazione di Volontariato, senza scopo di lucro (ORM-NE), che con un gioco grafico del logo richiama “le orme del passato” e “il ricordo di Ornella”, la fondatrice, nel frattempo scomparsa.

Preparate grembiule e mattarello: arriva la quarta edizione della “𝗚𝗮𝗿𝗮 𝗱𝗶 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗻𝗶 𝗲 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘀𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀”!
Una intera giornata all’insegna della sfoglia che si terrà 𝗱𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟯 𝘀𝗲𝘁𝘁𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 nell’affascinante cornice del cortile del Castello Estense di Ferrara.
E per una buona causa: si tratta infatti di un 𝗲𝘃𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗮 𝘀𝗰𝗼𝗽𝗼 𝗯𝗲𝗻𝗲𝗳𝗶𝗰𝗼 𝗮 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗲𝗴𝗻𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗶𝘁𝗮̀ 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗙𝗼𝗻𝗱𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗔𝗗𝗢, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Ferrara.
Ecco il 𝗽𝗿𝗼𝗴𝗿𝗮𝗺𝗺𝗮 completo della giornata:
𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟬.𝟯𝟬: 𝗖𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗱𝗶 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗮, a cura dell’Accademia della sfoglia. Ad ogni partecipante verrà dato l’occorrente per l’impasto (grembiule, farina, uova, tagliere. Ricorda di portare il mattarello!)
Offerta minima 20 €, prenotazione obbligatoria.
𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟲: 𝗮𝗹 𝘃𝗶𝗮 𝗹𝗮 𝟰° 𝗚𝗮𝗿𝗮 𝗱𝗶 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗻𝗶 𝗲 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘀𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ in quattro categorie: esperti, amatori, nonno/nipote e team building
𝗼𝗿𝗲𝟭𝟲: 𝗔𝗿𝗲𝗮 𝗕𝗶𝗺𝗯𝗶: 𝗶𝗺𝗽𝗮𝗿𝗮 𝗮 𝗳𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝘀𝗳𝗼𝗴𝗹𝗶𝗮! Ad ogni bimbo verrà dato il kit dello sfoglino comprensivo di: grembiule, mattarello e occorrente per realizzare l’impasto.
Offerta minima 15 €, prenotazione obbligatoria.
𝗼𝗿𝗲𝟭𝟳: 𝗦𝗵𝗼𝘄 𝗰𝗼𝗼𝗸𝗶𝗻𝗴! Con la sfoglia realizzata, l’Istituto Alberghiero Vergani Navarra realizzerà una degustazione a offerta libera.
𝗢𝘀𝗽𝗶𝘁𝗶 𝗲 𝗴𝗶𝘂𝗱𝗶𝗰𝗶 𝗱’𝗼𝗻𝗼𝗿𝗲:
Matteo Fornasini, assessore al Commercio e Turismo
Accademia della Sfoglia
Sfogline di Bologna e provincia
Proloco Massa Lombarda
Mariette di Forlimpopoli
Aps La scuola
e ad allietare l’evento ci sarà il Coro delle Mondine di Porporana
COSTO* DI PARTECIPAZIONE: 20 €
compresi nella quota: grembiule, cuffietta, uova, farina.
*Evento a scopo benefico a sostegno delle attività di Fondazione ADO Onlus
Per informazioni e iscrizioni
📧 ufficio.iniziative@adohtf.it
📞 0532 977531 – 331 1361895
Un fiume di musica, un fiume di solidarietà! Giovedì 13 luglio la rassegna “Un fiume di musica” ospita il concerto dei THE BLUESMEN & THE HARMONICA PLAYERS per una serata dedicata della Fondazione ADO.
Sul palco Roberto Formignani: chitarra & voce; Roberto Poltronieri: basso; Massimo Mantovani: tastiere; Roberto Morsiani: batteria; Sezione fiati: Stefania Bindini e Paolo Santini: sax – Riccardo Baldrati: tromba; Armonicisti:Angelo Adamo, Ermanno Costa, Paolo Giacomini,Gianandrea Pasquinelli, Paolo Santini, Federico Pellegrini, Fabrizio Sevà
📌 Non è necessaria la prenotazione. Ingresso a offerta libera da destinare alla Fondazione ADO
Ore 19 apertura cancelli, inizio concerto ore 21 in Darsena, al molo Wunderkammer a Ferrara
Vi aspettiamo numerosi per una bella serata di musica, cibo, allegria e solidarietà!

Siamo orgogliosi di annunciare che la Casa del Sollievo è finalmente operativa a pieno regime.

Tutte le attività di hospice, assistenza domiciliare e ambulatorio di cure palliative si sono trasferite nella nuova sede in via Oriana Fallaci 26, angolo via Chailly.

È attivo anche il nuovo numero di telefono: 0532 972400.

Scopri la nuova Casa del Sollievo scorrendo tutte le foto su Facebook per un ‘tour virtuale’ nella nostra nuova sede 👇

Domenica 28 maggio è stata la 22ma Giornata Nazionale del Sollievo. La Giornata è stata istituita nel 2001 per promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale di chi è affetto da malattie croniche degenerative e progressive.

L’Unità Operativa Complessa di Cure Palliative dell’Azienda USL di Ferrara diretta dalla dottoressa Loretta Gulmini in collaborazione con la Fondazione ADO ets di Ferrara, per celebrare la ricorrenza ha promosso, unitamente al Servizio Interaziendale Formazione e Aggiornamento e all’Ufficio Iniziative ADO, un pomeriggio di studio dal titolo: “La Giornata del Sollievo: Dignità e Complessità“.

La riunione scientifica, rivolta al personale delle Aziende sanitarie ferraresi pubbliche e private no profit, si è svolta il 25 di maggio presso i locali della nuova e prestigiosa sede della Fondazione ADO ed ha visto la partecipazione di numerosi sanitari. Dopo un breve intervento della già Senatrice Paola Boldrini, del Direttore Sanitario della Azienda USL di Ferrara Dott. Emanuele Ciotti e della Presidente della Fondazione ADO Avv. Gisella Rossi, si sono succeduti vari relatori, che hanno sviluppato i temi relativi alla informazione e condivisione di diagnosi e terapie, al concetto più moderno delle cure palliative, all’impatto dei nuovi trattamenti terapeutici su malattie e sintomi, all’integrazione del territorio ed infine alla umanizzazione delle cure dal pronto soccorso alle terapie intensive.

In questi tempi di dichiarazione dei redditi, la Fondazione ADO è lieta di invitarti a fare un atto di solidarietà e a donare il tuo 5×1000 a sostegno di ADO.

Grazie al tuo contributo, aiuterai i pazienti oncologici o con altre patologie croniche gravemente invalidanti a ricevere gratuitamente cure e assistenza in hospice e a domicilio.

Destinare il 5 per mille è facilissimo: basta indicare, nell’apposito spazio della denuncia dei redditi, il nostro codice fiscale:

93 043 760 383

Ogni donazione è davvero preziosa per continuare a garantire le nostre attività di assistenza: devolvere il cinque per mille non costa nulla, per noi fornire sollievo ai malati significa tutto… Grazie in anticipo da parte di tutti coloro che riceveranno il tuo sostegno!

Giovani, sport, solidarietà. Sono questi gli ingredienti che venerdì 28 aprile 2023 dalle 16 daranno vita a ‘Torn-Ado’, il torneo benefico di basket organizzato, al parco Coletta di Ferrara, dalla classe 5°B del Liceo Carducci assieme alla Fondazione Ado e con il patrocinio del Comune di Ferrara. Un pomeriggio di sfide sportive che vedrà coinvolti ragazzi di tutte le classi del Carducci e che permetterà di donare alla Fondazione Ado il ricavato delle quote di partecipazione degli atleti e delle offerte libere del pubblico.

L’iniziativa è stata presentata oggi, 26 aprile 2023, in conferenza stampa dall’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ferrara Cristina Coletti, dalla presidente della Fondazione Ado Gisella Rossi, e dalla docente del Liceo Carducci e referente del progetto Claudia Travagli, assieme a una rappresentanza di studenti della classe 5°B del Liceo Carducci.

Ai giovani studenti del liceo Carducci – ha dichiarato l’assessore Coletti – va il nostro ringraziamento per essersi messi in gioco con la realizzazione di questo progetto a sostegno di una realtà importante per il nostro territorio come la Fondazione Ado, che da anni si occupa dell’assistenza ai pazienti oncologici e alle loro famiglie. Un ringraziamento va anche alla dirigente e ai docenti del liceo Carducci che in questi mesi ha dimostrato grande attenzione ai temi sociali con iniziative e con momenti di approfondimento“.

Come spiegato dagli stessi studenti della 5°B, negli ultimi mesi si sono impegnati nella progettazione di un evento che potesse offrire un supporto ad Ado e, pensando allo sport, hanno ideato una sfida di pallacanestro a cui hanno invitato a partecipare tutte le classi del Liceo Carducci. Saranno infatti 6 le squadre composte da studenti di tutto l’istituto che si affronteranno al parco Coletta, per la conquista della coppa del torneo. Per tutti ci sarà una medaglia di partecipazione e una maglietta dedicata all’evento. Ad allietare il pubblico presente ci penseranno poi gli studenti dell’indirizzo musicale che si esibiranno durante gli intervalli e al termine dell’iniziativa.

E’ per noi un piacere – ha sottolineato Gisella Rossi – vedere dei giovani come questi che hanno compreso il significato della solidarietà e dell’aiuto agli altri e che spinti da questi ideali si sono impegnati nella realizzazione di un progetto interamente ideato da loro per raccogliere fondi da destinare alle attività di Ado“.

*comunicato a cura di Cronacacomune

La Fondazione ADO è lieta di presentare la seconda edizione di “PELOSI IN PASSERELLA”, sfilata canina della solidarietà con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione di Ancescao, Ospedale degli Animali e Lega del Cane – Sezione di Ferrara.

L’imperdibile evento per gli amici a 4 zampe è in programma venerdì 26 maggio alle ore 19 presso il centro sociale IL PARCO in via Canapa 4 a Ferrara. 

La sfilata canina è aperta a tutti i cani con premiazione di tante simpatiche categorie (il + piccolo, il + grande, il + giovane, il + vecchio, il + simpatico, tale e quale).

Tra le novità di questa seconda edizione, l’area laboratori a tema per i bambini e la partecipazione del nucleo Unità Cinofile della Polizia Locale di Ferrara per una dimostrazione delle tecniche di soccorso.

Durante l’iniziativa sarà presente anche l’Associazione DRACO RUNNER asd per delle dimostrazioni di canicross.

Non mancheranno il punto ristoro per cenare insieme, l’assistenza veterinaria per la durata di tutto l’evento, e la raccolta cibo per i cani del rifugio di via Conchetta presso lo stand della Lega del Cane.

Grazie ai nostri sostenitori Banca Centro Emilia, Reale Mutua e TechnoTermica e agli amici di Mondo Animale, Il Supermercato degli animali, Animal house, Zoo Market, Villaggio Natura, Isola dei Tesori, Farmacia Veterinaria, Al Mulino – Sorelle Padoan e Zoo Garden.

COME PARTECIPARE

Ingresso libero per il pubblico. Offerta minima 5 euro a partecipante. Per informazioni e prenotazioni 0532 977531 e ufficio.iniziative@adohtf.it

Vi aspettiamo numerosi con i vostri amici pelosi!!  

Un intero week end a Ferrara per dare il benvenuto alla primavera, nel segno della solidarietà. Sabato 25 e domenica 26 marzo 2023 dalle 10 alle 19 il parco Massari farà da teatro alla ‘Festa di primavera’, con giochi, laboratori, mercatini e intrattenimenti per bambini e famiglie, a favore della Fondazione Ado, a cui sarà devoluta parte del ricavato.

Promossa dalla stessa Fondazione Ado e da FEshion eventi, con il patrocinio del Comune di Ferrara e il supporto del Rione Santo Spirito, la manifestazione è stata presentata oggi, mercoledì 22 marzo 2023, nella residenza municipale, dall’assessore comunale alle Politiche Sociali Cristina Coletti, assieme alla consigliera della Fondazione Ado Sabina Mirabella, alla responsabile di Feshion Eventi Alessandra Scotti, e al presidente del Rione Santo Spirito Matteo Cristofori.

“L’attenzione dell’Amministrazione comunale nei confronti di Ado e delle sue attività per i pazienti oncologici e le loro famiglie è sempre molto alta, per questo – ha dichiarato l’assessore Coletti – abbiamo offerto con piacere il patrocinio all’evento e speriamo nella partecipazione di tante famiglie a questa grande festa, affinché il ricavato a sostegno della Fondazione possa essere concreto. L’appello è alla generosità dei ferraresi e dei visitatori, che avranno l’opportunità di beneficiare delle tante iniziative programmate per le due giornate e pensate per rallegrare e intrattenere anche i più piccoli”.

Ringraziamenti a tutti i partner sono stati espressi, a nome di Ado, da Sabina Mirabella che ha ricordato anche l’encomiabile impegno dei tanti volontari che sostengono le attività della Fondazione.

“Il programma della manifestazione – ha spiegato Alessandra Scotti – è ricchissimo e vede il coinvolgimento di tante realtà, dagli spettacoli viaggianti con i gonfiabili e altre attrazioni fino al mercatino per le mamme, il cui ricavato andrà ad Ado. Avremo poi  diversi espositori legati al mondo delle famiglie, attività di animazione, laboratori, percorsi sensoriali, e anche la caccia alle uova. E non mancherà naturalmente l’area ristoro, per permettere alle famiglie di trascorrere l’intera giornata al parco”.

“Abbiamo offerto volentieri – ha dichiarato Matteo Cristofori – la nostra collaborazione ad Ado per questa iniziativa, che si svolge nel territorio del nostro rione e che è dedicata al mondo dei bambini e delle famiglie. Sabato pomeriggio saremo presenti al parco Massari per far provare ai bambini l’arte della bandiera e l’arte del musico e per offrire al pubblico alcune esibizioni dei nostri ragazzi”.

IL PROGRAMMA 
Festa di Primavera al parco Massari di Ferrara
Sabato 25 e domenica 26 marzo 2023 dalle 10 alle 19:

Le attività per tutta la famiglia:
– Bancarelle di artigianato, piante e fiori, abbigliamento ed accessori per bambini e tanto altro
– Area Ristoro
– Mercatino delle Mamme, organizzato in collaborazione con Bologna Bimbi
– Workshop per grandi e piccini
– Area Bimbi con laboratori creativi, caccia alle uova, olimpiadi di primavera e tanto altro ancora, a cura de “Il Bosco delle Meraviglie”
– Gonfiabili
– Area Giochi di una volta in legno (non occorre prenotazione, si potrà prendere il ticket in loco. Area aperta dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19)
– Area “Cantiere dei Piccoli” (non occorre prenotazione, si potrà prendere il ticket in loco. Area aperta dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19)
– Albero dei Piccoli Pittori con i laboratori a cura dall’atelierista Daniela Troni
– Foto set
– Laboratorio per i piccoli sfoglini, tenuto dalla Fondazione ADO
– Maxi percorso sensoriale primaverile (per i bimbi 10-36 mesi – non occorre prenotazione, si potrà prendere il ticket in loco. Area aperta dalle ore 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30)

ATTIVITÀ BIMBI:

SABATO 25 MARZO ore 10.30: “I cake pops ispirati al giardino di Magritte”
Cuffiette e grembiuli alla mano ci trasformiamo in piccoli chef! Creeremo i nostri cake pops e li decoreremo ispirati dalla storia e i quadri di Magritte! (età: 3-10 anni)

–  ore 11.30: Caccia alle uova

–  ore 14.30: PICCOLI APICOLTORI: siete pronti a scoprire la vita da api? Leggeremo una storia, osserveremo, creeremo, scopriremo e toccheremo i fogli cerei e creeremo e decoreremo poi una candela! (età: 2-10 anni)

–  ore 15.30: Caccia alle uova

–  ore 16.30: Caccia alle uova

–  ore 17.30: Favole al tramonto
Accoglieremo uno dei primi tramonti di primavera tra capanne e cuscini, leggeremo la storia della primavera e dei mostri dei colori insieme creeremo il piccolo mostriciattolo con i colori della primavera (età: 3-10 anni)

Sabato inoltre, dalle 10 alle 18 sarà presente “Roberta raccontastorie” per raccontare a tutti i bimbi fiabe pasquali e un suo originale racconto “Giuseppina la gallina” e dalle 15 alle 17.30 sarà presente il Rione Santo Spirito per proporre a tutti i bimbi le attività della contrada.

DOMENICA 26 MARZO

ore 10.30: “I FIORI, I COLORI E LA MAGIA DELLA CHIMICA!”
Durante una breve passeggiata nel parco raccoglieremo insieme foglie e i primi fiori! Osserveremo poi con un microscopio le particolarità e le magie che si creano con le reazioni chimiche! (età: 3-10 anni)

–  ore 11.30: Caccia alle uova

–  ore 14.30: “I cake pops ispirati al giardino di Magritte”
Cuffiette e grembiuli alla mano ci trasformiamo in piccoli chef! Creeremo i nostri cake pops E li decoreremo ispirati dalla storia e i quadri di Magritte! (età: 3-10 anni)

–  ore 15.30: Caccia alle uova

–  ore 16.30: Caccia alle uova

–  ore 17.30: Caccia al tesoro al tramonto
Una caccia al tesoro alla scoperta della primavera e della natura! Insieme al nostro amico Scoiattolo ci imbatteremo in alcune prove da superare e indizi da scovare con i cestini tra gli alberi del parco! Insieme poi, costruiremo delle mangiatoie con il materiale da recupero per gli uccellini del parco che insieme appenderemo sugli alberi! (età: 3-10 anni)

Le attività ludico e laboratoriali sono a cura degli animatori de “Il Bosco delle Meraviglie”.

COME PARTECIPARE – Le Caccia alle Uova sono da prenotare online al seguente link:
https://feshioneventi.it/prodotto/egg-hunter-2023/

Tutte le altre attività sono da prenotare online al seguente link:
https://feshioneventi.it/prodotto/festa-di-primavera-23/

Ogni attività costa 7 euro ed è riservata a massimo 20 bambini.

Il laboratorio dei “PICCOLI SFOGLINI” si svolgerà sabato alle 16.30 e domenica alle 11.30 e 16.30. Il costo è di 15 euro e comprende materiali, grembiule e mattarello. Per informazioni e prenotazioni contattare l’indirizzo e-mail ufficio.iniziative@adohtf.it.

L’ingresso al Parco Massari è libero e gratuito.

Il ritorno dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini a Ferrara è un dono: non solo perché i concerti in programma domenica 5 marzo, lunedì 17 aprile e giovedì 11 maggio al Teatro Comunale sono l’occasione per applaudire tre solisti eccellenti, ma perché gli appuntamenti sono tutti a sostegno della Fondazione ADO, da anni accanto ai pazienti affetti da patologie oncologiche o cronico evolutive a Ferrara e in provincia.

Per il primo evento de La musica dona emozioniGiovanni Sollima è al violoncello e alla direzione per il Concerto in do maggiore di Haydn incastonato fra due proprie composizioni – The N-Ice Cello Concerto e When We Were Trees. La seconda data della rassegna ha invece per protagonista la fisarmonica di Simone Zanchini, con la Cherubini diretta da Giovanni Conti, per le atmosfere tango dei brani di Richard Galliano, Roberto Di Marino e Astor Piazzolla. A completare il trittico, il trombettista Flavio Boltro e il suo quartetto dialogano con il Decimino di fiati della Cherubini per un programma a tutto jazz. I concerti hanno il patrocinio del Comune di Ferrara e sono organizzati in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.

“Siamo molto lieti che l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini abbia scelto la nostra Fondazione per i concerti in programma al Teatro Comunale di Ferrara – sottolinea Gisella Rossi, Presidente di ADO – Oltre a costituire una realtà d’eccellenza, tanto per la sua vocazione formativa quanto per la sua attività concertistica, la Cherubini si contraddistingue anche per una grande sensibilità sociale, espressa in un ventaglio di iniziative e collaborazioni attraverso le quali la musica si fa dono per la comunità e l’attività orchestrale diventa il più alto esempio di convivenza civile. Il dialogo fra ADO e Orchestra Cherubini in occasione di questi appuntamenti di primavera rappresenta così anche un riconoscimento alla nostra presenza sul territorio e al profondo impegno che da tanti anni ci vede al fianco dei pazienti e delle loro famiglie.”

Domenica 5 marzo, alle 16, la Cherubini torna a fare musica con un…amico di vecchia data come Giovanni Sollima, la cui prima collaborazione con l’Orchestra risale al 2008. In questo caso il legame fra Cherubini e il violoncellista e compositore si rinnova con un programma che racchiude il celeberrimo Concerto in do maggiore di Haydn fra due composizioni dello stesso violoncellista. Mentre la ciclicità e le ramificazioni dei sei movimenti di When We Were Trees, con i suoi richiami vivaldiani, ci ricordano che il violoncello era un tempo un albero (affianca Sollima un secondo violoncello solista, Ilario Fantoni della Cherubini), The N-Ice Cello Concerto è stato originariamente concepito per un violoncello di ghiaccio…ma sarà eseguito su un violoncello altrettanto inaspettato – di cartone.

Lunedì 17 aprile, alle 20.30, nelle mani di un virtuoso quale Simone Zanchini la fisarmonica dimostra pienamente l’agilità e la versatilità che hanno conquistato anche compositori contemporanei. Di Richard Galliano l’Opale Concerto, brano dal linguaggio, appunto, opalescente. Zanchini ha recentemente chiesto al compositore Roberto Di Marino un brano dedicato proprio alla sua fisarmonica: Four Colors è una nuova suite in quattro movimenti caratterizzati da “colori musicali” in cui emergono sonorità esotiche; porta la stessa firma anche il Bandoneon Concerto, che esplora le qualità distintive dello strumento fra trascinanti ritmi sincopati e melodie mozzafiato. Il programma si corona con Astor Piazzolla e una Tango Suite che include Oblivion ed Escualo. Sul podio Giovanni Conti, giovane direttore che ha già guidato la Cherubini a novembre in occasione della Trilogia d’Autunno di Ravenna Festival.

Giovedì 11 maggio, alle 20.30, l’appuntamento è interamente dedicato al jazz con il quartetto composto da Flavio Boltro alla tromba, Stefano Senni al contrabbasso, Fabio Giachino al pianoforte ed Enzo Zirilli alla batteria, spalleggiati dal Decimino della Cherubini composto da tre trombe, tre corni, tre tromboni e una bassotuba – uno degli ensemble frutto dell’intensa attività cameristica dell’Orchestra. Il torinese Flavio Boltro si è esibito con musicisti come Cedar Walton, Bob Berg, Don Cherry, Billy Hart e Billy Higgins. È stato sideman di Freddie Hubbard e Jimmy Cobb, ha fatto parte del gruppo di Laurent Cugny e della ONJ Francese e del sestetto di Michel Petrucciani; nel 2010 è stato insignito del Jazzit Award. Gli arrangiamenti del programma, che include un omaggio a Petrucciani, sono di Andrea Ravizza.

 

PREVENDITE

Biglietteria Tel. 0532 202675 | www.teatrocomunaleferrara.it | Vivaticket

Biglietto singolo concerto 15 Euro (posto unico), ridotto 9 Euro per studenti e over 65