Certe cose non si possono fermare

L’antica arte della sfoglia

I prodotti Pasquali di ADO

L’immagine, specchio di un progetto

La Fondazione ADO

Un vero e proprio restyling quello del nostro nuovo logo, che abbiamo realizzato con la collaborazione di Cema Next, agenzia di comunicazione e marketing di Ferrara.

La Fondazione ADO è un’organizzazione senza scopo di lucro nata nel 1998, che ha, come obiettivo primario, quello di fornire cure palliative a pazienti con neoplasie in fase avanzata o con malattie croniche gravemente invalidanti.

Nel 2001 abbiamo realizzato a Ferrara l’hospice Casa della Solidarietà e dal 2008 collaboriamo attivamente con l’AUSL di Ferrara alla gestione dell’hospice Le Onde e il mare di Codigoro.

La fitta rete di sostenitori e volontari che supportano la Fondazione con donazioni e iniziative ne fanno una risorsa e un patrimonio della città di Ferrara. Grazie a questi contributi, la nostra Fondazione sta realizzando una nuova residenza sanitaria a Ferrara, la Casa del Sollievo, per pazienti con gravi patologie neurologiche, che verrà ufficialmente inaugurata e aperta ai pazienti in giugno 2020.

 

Il nuovo logo di ADO
La Fondazione a fianco della solidarietà

Il logo non è solo il principale biglietto da visita con cui un’azienda si presenta al cliente, ma è il riassunto della filosofia, dell’idea e dei valori che essa incarna e  vuole trasmettere. Un buon logo deve poi rispondere a determinate caratteristiche come la descrittività, l’originalità e la versatilità. 

Così è iniziata la nostra operazione di restyling, basata principalmente sulla ridefinizione grafica di un elemento fortemente distintivo del vecchio logo: è infatti stata scelta come immagine principale una farfalla, da sempre simbolo identificativo della Fondazione. 

Abbiamo inoltre deciso di giocare un po’ con i colori brillanti e accesi, oltre a quelli già presenti nel vecchio logo (il rosso ed il blu) per tentare di rispecchiare il più possibile la filosofia di ADO: i valori della famiglia e lo stare insieme soprattutto nei momenti di difficoltà, il vivere fino in fondo la propria vita nonostante le difficoltà, l’idea di poter offrire un supporto e dare sollievo ai pazienti. Tutto questo è stato tradotto tenendo ben presenti i concetti di semplicità e immediatezza.

Per non perderti nessuna novità e per rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi, seguici sulla nostra pagina Facebook.

Casa del Sollievo

Inaugurazione Casa del Sollievo
Ado aprirà le porte ai pazienti in giugno

Sarà inaugurata in giugno la Casa del Sollievo, una residenza sanitaria per pazienti con patologie neurologiche, quali la sclerosi multipla e la sclerosi laterale amiotrofica, situata nella zona ovest della città in Via Chailly, accanto all’Hospice Casa della Solidarietà.

Un progetto della Fondazione ADO, messo in cantiere già da qualche anno, nato dalla volontà di aiutare e assistere i pazienti e i loro familiari nelle fasi più invalidanti della malattia, con una presa in carico globale e un’assistenza di alta qualità in un ambiente accogliente, competente e ricco di umanità e solidarietà. L’edificio è stato pensato come un luogo di pace e tranquillità, con tanti spazi aperti e stanze comuni, nei quali i pazienti potessero socializzare e avere qualche momento di svago. Ma la grande novità  è che questa rappresenta una struttura sanitaria aperta alle attività cittadine. 

L’accesso ai servizi è previsto per i pazienti con domicilio nella provincia di Ferrara, con procedure diverse a seconda delle condizioni di ogni singolo.

La storia della Casa del Sollievo
Sostenibilità ambientale e assistenza sanitaria

Realizzata con tecnologie e materiali ecosostenibili, la Casa del sollievo è disposta su due piani per una superficie complessiva di circa 5.000 mq: l’area per i pazienti è al piano terra mentre al primo piano sono collocati i servizi di supporto. Dotata di 20 stanze singole domotizzate con un secondo letto per un familiare, ognuna di esse affaccia su un piccolo giardino interno privato, con possibilità di accedere al parco interno comune riservato ai pazienti e ai familiari.

Nell’area di 12.000 mq complessivi, concessa in comodato d’uso dal Comune di Ferrara, sono inoltre presenti due rustici che saranno ristrutturati per creare un punto d’incontro per la città dotato di zone per la ristorazione, la produzione di prodotti locali, di una sala polivalente per convegni, concerti ed eventi ricreativi, inserite in un’area verde attrezzata digradante su una collinetta, realizzata per eliminare l’inquinamento acustico.

Insomma, un vero e proprio patrimonio della città!

Sostenere la Fondazione ADO è un gesto d’amore: contribuisci anche tu